Tu sei qui

Emergenza Covid-19: tutte le iniziative a favore degli iscritti

Stampa
24/09/2020

AGGIORNAMENTO DEL 24/09/2020: Ripresa dell'attività di ricevimento in sede
Ogni martedì e giovedì dalle 9:00 alle 12:00 e dalle 14:00 alle 15:30 è attivo, esclusivamente su appuntamento, il servizio di videochiamata/ricevimento in sede. Per prenotare clicca qui.


AGGIORNAMENTO DEL 07/08/2020: Ripresa dell'attività di riscossione contributi
A partire dal 3 novembre saranno riattivati tutti i termini relativi agli adempimenti contributivi sospesi il 23 febbraio u.s. e quelli connessi ai ricorsi amministrativi. Per tutti i dettagli clicca qui.


La Cassa Dottori Commercialisti prosegue il suo impegno nel definire nuove misure per garantire il proprio supporto agli iscritti in questa fase di emergenza nazionale, grazie a strumenti in grado di tutelare la salute e sostenere la liquidità dei colleghi in difficoltà.

Tra queste:

Proroga adempimenti e bandi
La Cassa ha stabilito la proroga dei termini per tutti gli adempimenti contributivi, ivi compresi i versamenti rateali (ossia 2^, 3^ e 4 rata delle eccedenze 2019, 1^ e 2^ rata dei contributi minimi 2020), sino al 31 ottobre 2020.
Per lo stesso periodo risultano inoltre sospesi i termini di tutti i procedimenti amministrativi nonché quelli inerenti i ricorsi amministrativi, mentre rimangono prorogati al 30 aprile i bandi per la richiesta di contributi per borse di studio e ospitalità in case di cura.
È stato inoltre esteso a tutti gli iscritti Cassa (anche 2020), a prescindere dalla loro anzianità contributiva, il bando per la richiesta di contributi all’acquisto di beni strumentali prorogato fino al 30 aprile.

Avviso  per contributi assistenziali per stato di necessità
E’ online il servizio per la richiesta di contributi assistenziali a favore degli iscritti che si trovino in stato di necessità e che stanno comunque versando un canone di affitto del proprio studio. Il bando, per il quale sono stati stanziati 3 milioni di euro, prevede il riconoscimento di una indennità calcolata in misura pari al 50% dei canoni di locazione degli studi professionali effettivamente corrisposti nel periodo compreso tra il mese di febbraio e maggio 2020, al netto di eventuali ricavi da sublocazione del medesimo immobile, fino al limite massimo di Euro 1.000. Possono accedere al contributo gli iscritti che abbiano percepito un reddito relativo al periodo d’imposta 2018 non superiore a 50mila euro e che non hanno percepito nell’anno 2019 redditi di lavoro dipendente, di pensione e redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente, superiore ad Euro 20.000. La domanda dovrà essere presentata entro il 15 giugno 2020 utilizzando esclusivamente il servizio CSA. Per tutti i dettagli clicca qui.

Agevolazioni del credito e sostegno alla liquidità degli iscritti
Con uno stanziamento di 15 milioni di Euro, è stata deliberata la pubblicazione di un avviso per il riconoscimento agli iscritti di contributi assistenziali per contratti di finanziamento sottoscritti nel periodo compreso tra il 23 febbraio e il 31 dicembre 2020 secondo requisiti, ammontare e modalità consultabili qui.

Adesione iniziativa CDP
Il CdA ha inoltre deliberato, attraverso lo stanziamento di 1 milione di Euro, l’adesione della Cassa all’iniziativa promossa da Cassa Depositi e Prestiti per supportare l’accesso al credito da parte dei professionisti. Tale iniziativa consentirà di poter usufruire tramite il Fondo PMI, anche oltre i termini previsti dall’art. 49 del Decreto Cura Italia, di una garanzia pari all’80% per operazioni di finanziamento a garanzia diretta mediante istituti di credito, ovvero pari al 90% per operazioni di riassicurazione presentate mediante Confidi. Le modalità di accesso a questa iniziativa saranno rese note appena la stessa verrà attivata da parte di Cassa Depositi e Prestiti.

Nuove convenzioni bancarie
Per favorire ulteriormente l’accesso al credito, la Cassa si è fatta parte attiva per concordare nuove convenzioni con Istituti bancari a condizioni particolarmente agevolate per tutti gli iscritti alla Cassa, compresi tutti i pensionati in attività.
Per prendere visione di quelle già sottoscritte e di quelle che saranno rese disponibili clicca qui.

Polizza sanitaria gratuita per indennizzi in caso di infezione da Covid-19. Disponibile anche un numero verde di consulenza medica e psicologica
La polizza sanitaria base che la Cassa dei Dottori Commercialisti, tramite Reale Mutua Assicurazioni, offre a tutti gli associati è stata integrata fino alla scadenza contrattuale del 31/12/2022 con la previsione di garanzie indennitarie anche per quarantene domiciliari (a seguito di test positivo al tampone Covid-19) e ricoveri ospedalieri da Covid-19. La copertura è applicabile anche ai nuclei familiari ai quali gli iscritti abbiano esteso la polizza base. Gli iscritti della Cassa possono inoltre usufruire del Numero Verde 800 084 800 per chi chiama dall’Italia e 011.4389107 accessibile dall’estero che Reale Mutua mette a disposizione per una consulenza medica e psicologica gratuita sul Coronavirus.

 

Oltre agli interventi previsti dalla Cassa, gli iscritti possono contare su:

Indennità a favore dei professionisti
Dopo aver raccolto ed elaborato le oltre 25mila richieste per l’indennità di 600 euro prevista dal Decreto “Cura Italia” per il mese di marzo inviate dagli iscritti, la Cassa a partire dal 16 aprile sta provvedendo ad anticipare agli iscritti le somme che verranno solo successivamente rimborsate dallo Stato  alla medesima. 

Il 29 maggio 2020 è stato firmato il Decreto del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze, che disciplina le modalità di riconoscimento dell’indennità anche per il mese di aprile. Per approfondire, clicca qui.

Il 14 agosto 2020 è stato pubblicato il DL 104/2020 che stabilisce l'erogazione dell'indennità anche per il mese di maggio. Per approfondire, clicca qui.

Bonus baby sitting
Il Decreto Cura Italia prevede anche per i liberi professionisti iscritti alle Casse la possibilità di accedere al bonus per usufruire di servizi di baby-sitting entro un limite massimo complessivo di 600 euro.
Le modalità operative e il monitoraggio delle domande sono stati affidati all’INPS. Sulla base di quanto previsto dalla circolare 44/2020, gli interessati possono presentare le domande direttamente sul sito dell’INPS. Le domande verranno processate in ordine cronologico e, una volta superati i limiti di spesa fissati dalla norma, classificate con riserva di ammissione. Solo in caso di ulteriore disponibilità di risorse, potranno essere accolte e messe in pagamento tramite il Libretto di Famiglia.

Il Numero Verde 800545130 è stato riattivato con i consueti orari: dal lunedì al giovedì dalle 8.45 alle 12.45 e dalle 14.00 alle 16.00. Il venerdì dalle 8.45 alle 13.45.

 

Contatti ed orari

Numero Verde: 800545130

Attivo dal lunedì al giovedì dalle 8.45 alle 12.45 e dalle 14.00 alle 16.00 - il venerdì dalle 8.45 alle 13.45

Videochiamata / Ricevimento in sede

Attivo ogni martedì e giovedì dalle 9:00 alle 12:00 e dalle 14:00 alle 15:30 esclusivamente su appuntamento.Per prenotare clicca qui

CNPADC - Cassa Nazionale di Previdenza e Assistenza a favore dei Dottori Commercialisti

Via Mantova 1 - 00198 Roma

Posta Elettronica Certificata dedicata agli Associati: servizio.supporto@pec.cnpadc.it

Per essere ricontattato dalla Cassa è disponibile il servizio PAT all'interno dell'area riservata.