Tu sei qui

Cancellazione

Stampa
La cancellazione dalla Cassa può essere richiesta dall’iscritto a seguito di:
  • cessazione posizione IVA (cancellazione obbligatoria - decorrenza 31 dicembre dell’anno di cessazione);
  • cancellazione Albo professionale e/o trasferimento nell’Elenco Speciale non Esercenti (cancellazione obbligatoria - decorrenza 31 dicembre dell’anno di cancellazione e/o trasferimento);
  • iscrizione ad altra forma di previdenza obbligatoria per lo svolgimento di una attività diversa da quella di dottore commercialista o beneficiario di pensione erogata da altro Ente (cancellazione facoltativa - decorrenza 31 dicembre dell’anno di presentazione della domanda);
  • iscrizione ad altra Cassa professionale (cancellazione obbligatoria - decorrenza 31 dicembre dell’anno di iscrizione ad altra Cassa).

Nel caso in cui la Cassa accerti che l'iscritto non è più in possesso anche di uno solo dei requisiti di iscrizione, in assenza della domanda, procede alla cancellazione d'ufficio.

Restituzione dei contributi

Entro 10 anni dalla ricezione della comunicazione di cancellazione, gli iscritti che non hanno  maturato il diritto alla pensione possono chiedere la restituzione della contribuzione soggettiva versata.
La restituzione spetta anche agli eredi del professionista che non abbia raggiunto il diritto a pensione, qualora gli stessi non abbiano diritto alla pensione indiretta.

Non hanno diritto alla restituzione:

  • gli iscritti dal 1° gennaio 2004  che non possono far valere anzianità antecedenti e che si cancellano avendo maturato 5 annualità contributive;
  • coloro che si sono avvalsi della facoltà di ricongiunzione ai sensi della legge 5 marzo 1990 n.45;
  • coloro che si sono avvalsi della facoltà di totalizzazione di cui al d.lgs. 2 febbraio 2006, n. 42;
  • coloro che si sono avvalsi della facoltà di cumulo di cui alla legge 24 dicembre 2012, n.228.

Contatti ed orari

Emergenza Covid-19

Gli iscritti che ne avessero necessità possono contattare l’helpdesk Cassa tramite il servizio online PAT disponibile nell’area riservata del sito o, tramite pec, scrivendo all’indirizzo email: servizio.supporto@pec.cnpadc.it. Chi non fosse in possesso delle credenziali di accesso all’area riservata o di una pec può fare riferimento all’email supporto@cnpadc.it. Il personale della Cassa provvederà, nei tempi tecnici necessari, a ricontattare telefonicamente chi ne ha fatto richiesta. A questo proposito segnaliamo che, dal momento che il servizio di consulenza prevede l’utilizzo di cellulari personali, all’utente la chiamata apparirà da “numero privato”.

Ricevimento in sede

Temporaneamente sospeso

Numero Verde: 800545130

Temporaneamente sospeso

CNPADC - Cassa Nazionale di Previdenza e Assistenza a favore dei Dottori Commercialisti

Via Mantova 1 - 00198 Roma

C.F. 80021670585

Posta Elettronica Certificata dedicata agli Associati: servizio.supporto@pec.cnpadc.it

Prenotazione online della consulenza telefonica: servizio PAT disponibile all'interno dell'area riservata